lunedì 5 marzo 2012

Un nuovo salto in Germania

Era un po' che non pubblicavo una ricetta tedesca o appartenente a questa tradizione. Forse per tutti noi italiani soprattutto dal centro Italia in giù, ci è anche difficile identificarla: ci limitiamo a Bratwurst e Kartoffeln.
Invece basta starci qualche giorno per capire che è molto di più. Sarà anche che io essendo qui ormai da 5 mesi tante cose mi sembrano normale e non più un'incredibile novità com'era all'inizio.
Questo week-end, come vi avevo accennato, ho avuto visite dall'Italia. Due mie ex compagne di liceo sono venute a trovarmi per una visita molto breve, ma davvero intensa e le ho catapultate nelle tradizioni tedesche.

Così ho il piacere di presentarvi questo dessert/dolce al cucchiaio/merenda tipicamente tedesco. Sicuramente si fa anche in Austria e credo anche in Alto Adige, ma non so. Io l'ho scoperto qui ed è molto comune. E' un dolce semplice da realizzare, direi semplicissimo, ci vuole solo un po' di pazienza.
Sto parlando del Milchreis. Per noi comuni mortali, riso al latte. Ora casomai tutti direte: "aaaah, io chissà che mi pensavo! Me lo faceva anche mia nonna/mia zia/mia mamma!" Eh, vabbè, a me non lo faceva nessuno e non ne ho mai sentito parlare prima di arrivare qui.
E' sicuramente un dolce dell'infanzia, non si trova nei ristoranti e anche se non l'hai assolutamente mai mangiato da piccolo, ti fa sentire un po' bambino.

C'è un piccolo problema, qui esiste un tipo di riso che si chiama proprio Milchreis e ovviamente serve per fare il Milchreis. In Italia non ho mai visto niente del genere, come si fa?
Ho fatto un giro su internet per informarmi sulle qualità di riso. Certamente vi servirà un riso dai chicci piccoli e tondi e ricco di amido. Le caratteristiche pare che corrispondano al riso Originario. E' quello che fa per voi.

Tradizione vuole che lo si mangi spolverato di zucchero alla cannella o di zucchero e cacao. Si trova ovviamente nei supermercati, nel banco frigo già pronto. Ci sono tanti gusti, cannella, cioccolato, vaniglia, mela, classico. A dire il vero, esiste anche in Italia la crema di riso. Di quelli che fanno l'amore con il sapore per intenderci, ma se per gli yogurt, a parer mio, sono delle bombe, per la crema di riso hanno toppato. Quando l'assaggiai non mi convinse affatto, fidatevi fatelo in casa.
Io ho improvvisato anche una salsa alla cannella, perché secondo me è la morte sua con la crema di riso.

MILCHREIS

Ingredienti:
1 l di latte intero
250gr di riso Originale
100gr di zucchero
sale
70ml di panna fresca

per la salsa alla cannella:
40ml d'acqua
70gr di zucchero
maizena
cannella

Preparazione:
Portate ad ebollizione un litro di latte in una grande pentola, con una presa di sale e 100gr di zucchero. Intanto preparate la salsa alla cannella. Create uno sciroppo in un pentolino con zucchero ed acqua. Quando lo zucchero si sarà sciolto, stemperate due cucchiaini di mainzena e un cucchiaio scarso di cannella con pochissima acqua e aggiungetela allo sciroppo. Tenetela sul fuoco basso fino a che non si addensi e si ritiri. Fate raffreddare.
Quando il latte bolle, aggiungete il riso. Il vostro lavoro è praticamente finito. Fate cuocere per 40' a fuoco basso, girando di tanto in tanto. Attenti soprattutto dopo metà cottura perché si attaccherà più facilmente al fondo. Spegnete il fuoco e aggiungete la panna. Si può mangiare sia caldo che facendolo raffreddare in frigo.


Marco

10 commenti:

  1. Michele Quello Lì5 marzo 2012 15:08

    BBBBBuono. lo amo. Non sei l'unico essere umano che non è cresciuto col riso al latte, sappilo. Io per esempio lo conobbi nel mio erasmus in grecia con la loro versione (sbav.)
    Se cerchi in rete la trovi senza problemi :) non so se la netiquette mi permette di linkarti un altro foodblog :)

    RispondiElimina
  2. Che bella la finestra della "tua" cucina tedesca!
    Oggi avrei davvero bisogno di una cofana di questo Milchreis, della serie "Scrivi&Mangia/Mangia&Scrivi"!
    Un abbraccio a tutti i lettori del blog e state all'erta...STO PER TORNAREEEEE!
    Chiara

    RispondiElimina
  3. Confermo!Mi fa pensare alla mia nonna!Un dolce che adoro .. cosa darei per ficcare il cucchiaino in quella golosa coppetta, yummy!Ciao :)

    RispondiElimina
  4. bravo Marco, prima di tornare a Bologna postaci qualche ricetta tedesca.
    Si lo facciamo anche noi e mi piace molto, mia mamma da bambine ce lo faceva con l'uva sultanina.
    Poco fa l'ho mangiato con una crema di castagne spolverizzato con cacao.
    Il mio preferito è con una mousse di mele cotte e cannella.
    Hai anche fatto delle foto bellissime.
    baci
    sabina

    RispondiElimina
  5. Io amo il riso al latte, ne mangerei a quintalate!!! grazie per la ricetta, non vedo l'ora di provarla.
    A presto
    Camy

    RispondiElimina
  6. troppo buono!!! anch'io lo mangiavo con l'uvetta :))))

    RispondiElimina
  7. io vado pazza per il risolatte! ho mangiato poche volte quello confezionato, giusto nei momenti di astinenza (mi piace troppo, a volte vado in crisi!), ma hai ragione: non c'è paragone con quello fatto in casa! non avevo mai pensato a una salsina alla cannella, semplice e gustosa! ottima idea!
    che bel blog, complimenti!
    un bacio alla Germania da parte mia...

    RispondiElimina
  8. Mi ispira non poco.
    Il riso al latte non l'ho mai mangiato manco io, maledizione... non fa parte della tradizione culinaria Romagnola e che il buon caro Artusi raccomanda ai suoi discepoli...
    Fa molto comfort food, e in questo triste sabato in cui ho deciso di stare a casa e mettere ordine in quei due tre pensieri che ultimamente non mi lasciano dormire, mi sa tanto che me lo preparo. Ho tutti gli ingredienti, che bellezza quando te li ritrovi tutti in casa :D


    Bellissima l'ultima foto, mi piace un sacco anche come illuminazione.
    Adesso con la laurea mi arriva una reflex, spero di prenderci un minimo di passione e voglia di fare foto più belline di quei quattro sgorbi che pubblico di solito :)

    RispondiElimina
  9. deve essere davvero buonissimo! adoro i dolci con il risoooo
    :)
    complimenti anche per il blog! vale

    RispondiElimina
  10. Ma che bello.
    Son tornata ieri sera dalla Germnia con l'idea di riprodurre questo dolcetto che ho assaggiato a colazione in albergo della Baviera. Mi avevano detto il nome, l'ho subito cercato ed eccomi qui! Grazie mille per averla pubblicata. La versione che io ho assaggiato era con una salsa di frutti di bosco. Ottimo.

    RispondiElimina

Facci sapere cosa ne pensi con un commento o lasciando un cucchiaio sotto la ricetta!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...