mercoledì 30 maggio 2012

Non fiori ma... pasticcini!

Credevate vi avessi abbandonato, eh?!? E invece... eccomi qua!
Effettivamente sono mesi che trascuro il nostro adorato blog che nonostante tutto, grazie ai grandi sforzi e al costante impegno di Marco, ci dà sempre più soddisfazioni!
Prima era la tesi, ora i vari impegni, arrivo alla sera sempre poco vitale.

Ma ora bando alle ciance e alle giustificazioni, arriviamo al sodo!
Vi scrivo mentre viaggio in treno, non su di un treno qualunque… sono su Italo! Il mio primo viaggio con la concorrenza dopo aver viaggiato per anni con Trenitalia, subito ritardi su ritardi, disguidi, viaggi in piedi in vagoni stracolmi, maleodoranti e surriscaldati.
Vi sembro ipercritica?! Beh non credo, è solo la pura realtà (con una buona dose di polemica che, per chi mi conosce, non manca mai!) e finalmente ora c’è di meglio!
Sto andando a Roma perché, tra poche ore, si laurea la mia amica Daniela alias Füresta e non potevo certo mancare!
Questo post è dedicato a lei e alla sue esplicita richiesta, da golosa incurabile, di risparmiare lo sterminio di rose, gigli e tulipani dirottando le donazione all’innalzamento del suo tasso glicemico: non fiori ma pasticcini!

E non c'è niente di più indicato di qualche quadrozzo ciocco-cocco per dare la giusta carica prima della discussione.

Io e Für ci siamo conosciute tra i banchi di scuola, precisamente in prima elementare. Un secolo fa anzi, che dico, un millennio fa.
Era magra, sempre sorridente e alla mano, pronta ad esibire l'eccessiva flessibilità delle sue ginocchia o lo strano movimento delle ossa del metacarpo. Pur abitando a pochi passi da scuola, arrivava sempre per ultima in classe e, già dalle scuole medie, il suo grande tormento era l'eccessivo volume della sua crimiera di capelli. 

Il suo punto debole? La Nutella e la cioccolata in genere!
Dopo le medie ci siamo perse un po' di vista... scuole diverse, amici diversi e pur vivendo poco distanti l'una da l'altra, son passati anni e anni senza vederci.
Qualche tempo fa, grazie a Facebook - a proposito lo sapete che ora Una cucina per Chiama è anche su Facebook?- ci siamo risentite, riviste e nonostante fossero passati più di dieci anni da quella mitica ed ultima estate passate insieme prima del liceo, sembrava che il tempo si fosse fermato. Siamo sicuramente cambiate entrambe, siamo cresciute (e per fortuna!) ma quel legame che c'era allora non si è perso, anzi.
Siamo sempre le due amichette delle elememtari.
É bello averla ritrovata e sono contenta di condividere questo "sudato e travagliato traguardo" con lei!
Ebbbrava
Für!



LAMINGTON AL COCCO

Ingredienti:

- per la base:
2 uova grandi
100 gr di zucchero
150 gr di farina
125 gr di burro morbido
2 cucchiai di cacao amaro
2 cucchiai di latte
1 cucchiaino di lievito per dolci

- per la glassa:
100 gr di cioccolato fondente
30 gr di burro
60 ml d'acqua
100 gr di zucchero a velo
100 gr di farina di cocco

Preparazione:
In una ciotola capiente montare le uova con lo zucchero, aggiungendo man mano il burro ammorbidito, la farina, il cacao, il latte ed infine il lievito. L'impasto risulterà denso e cremoso. Infornare, in una teglia quadrata di 20 cm per lato, a 180° per circa 20 minuti. Lasciar raffreddare e tagliare a dadini.
In un pentolino unire il cioccolato sciolto, con il burro fuso, l'acqua e lasciar intiepidire. Unire lo zucchero a velo setacciato, evitando i grumi.
Passare i quadratini nella glassa e poi nella farina di cocco. Lasciar asciugare su una griglia.



                                                                                                          Chiara

16 commenti:

  1. ma allora, com'è viaggiare con italo? mio marito si chiama proprio così e non sai che risate che ci facciamo quando vediamo la pubblicità in giro...!
    i lamington ti sono venuti alla perfezione, sono troppo buoni :)))
    un grande in bocca al lupo alla tua amica!

    RispondiElimina
  2. Ciao ragazzi! (il mal di gola mi è passato @Marco) sono venuta a prendere un dolcetto visto che il panino credo sia già bello che andato;) che golosità questi pasticcini! tanti auguri e congratulazioni alla tua amica sono sicura che sarà felicissima di questo dolcissimo pensiero:) ps mi sono appena aggiunta anche ai lettori di fb:) buon pomeriggio a presto:)

    RispondiElimina
  3. Ohmammamia! Devono essere squisitissimi!
    Dovrei anche avere la farina di cocco...stasera...quasi quasi...

    Alice
    http://operazionefrittomisto.blogspot.it/

    RispondiElimina
  4. Concordo: i pasticcini sono (sempre) meglio dei fiori!

    RispondiElimina
  5. guarda, se sei ancora a Roma portali anche a me per la mia laurea... più di un anno fa, ma meglio tardi chd mia!!!

    compliemti, bellissimi e immagino vergognosamente buoni!!!

    RispondiElimina
  6. Anche io li preferirei ai fiori!!!

    RispondiElimina
  7. Anche per me dolci invece dei fiori, questi poi sono super golosi! Anche io voglio farmi una passeggiata su Italo sono curiosa com'è????

    RispondiElimina
  8. Toctoc... Chiara? Posso lasciare qui un messaggio per Marco? =)

    Hey, Marco, li ho provati i tuoi muffins al cacao!
    Passa da me, e dimmi come ti sembrano! =)
    Ci fa sempresempresempre molto piacere, ciaoooo!!!

    Martino

    RispondiElimina
  9. senza dubbio dolci...non fiori!
    Questi poi...devono essere strepitosi......

    RispondiElimina
  10. Io non posso decidere ieri sera di dire addio ai dolci e oggi passare sul tuo blog, scusa.

    RispondiElimina
  11. che pasticcini golosi hai realizzato! complimenti, un bacione :)

    RispondiElimina
  12. Se proprio devo dirtela tutta, tra fiori e cioccolatini, io preferisco i secondi. Vabbè che i primi fanno tanto galanteria fin de siècle, ma i cioccolatini per me "are the best girl friends" come cantava la Marilyn...e se lei preferiva i gioielli, non aveva ancora visto i tuoi!
    Un bacione, Pat

    RispondiElimina
  13. Grazie a tutti!
    Beh, devo dire che conosco bene Füresta...i "pasticcini" hanno colpito in pieno nel segno!
    La laurea è andata benissimo, lei è stata super brillante e...Roma è sempre la città "la mejo der monno!"
    Chiara

    RispondiElimina
  14. Che belli segno segno!! complimenti per il blog!!
    a presto
    Anna

    RispondiElimina

Facci sapere cosa ne pensi con un commento o lasciando un cucchiaio sotto la ricetta!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...