martedì 19 giugno 2012

Scusate, vado di fretta!

Scusate, vado di fretta!

20 ORE DOPO...
Anche adesso sono di fretta! Ebbene sì, volevo scrivere questo post ieri ma non cambia molto, sono di fretta lo stesso e quindi sarò di poche parole.
O meglio, forse qualcosa è cambiato. Ieri ero con la scrivania a soqquadro e libri ovunque per la camera, cercando di ripassare il più possibile. Perché oggi ho avuto un esame! E CHE ESAME! L'ultimo esame della mia carriera universitaria, triennale almeno. Quindi potete ben capire perché andassi di fretta e quanta agitazione avevo. Infatti dopo la prima frase, mi è subito passata la voglia di continuare a scrivere, anche perché sarei stato davvero troppo schizofrenico.

Vogliamo poi parlare di quel piccolo dettaglio che è il caldo? Non so da voi ma a Bologna ritrovarsi spalmati e liquefatti sull'asfalto mentre cammini per il centro è un attimo. Immagino quindi anche che la voglia di cucinare in questi giorni, non solo per me, sia sottoterra. Io faccio anche fatica a mangiare (se vabbè, a questa non ci crederà nessuno!). Quindi a meno che non abbiate il condizionatore in cucina o una super ventola, siamo tutti a tirar fuori qualcosa di fresco dal frigo ventiquattr'ore su ventiquattro.
Vi dicevo, vado di fretta anche se oggi ho fatto l'ultimo esame e ora, tirocinio a parte, sono total free. La tesi? Ci pensiamo tra un po' :)
Vado di fretta perché ho voglia di stendermi sul letto, far finta che tiri un po' d'arietta fresca e
r i l a s s a r m i !
Dovrei sistemare il disastro infernale che c'è in camera ma facciamo domani casomai, ora sono stanco. Svegliatemi solo se siete venuti per portarmi al mare. 

La ricetta di oggi è un po' controversa, perché mi ha fatto dannare. L'ho dovuta fare due volte per farla uscire bene, dovevo capire come andava fatta. E' fresca e ci vuole un attimo, poi potete anche essere fantasiosi e variare come più vi capita. Anzi, io ho pensato a un buonissimo abbinamento non appena ho fatto le foto. In realtà questa ricetta non volevo pubblicarla, prima cosa per le foto che non mi piacciono per niente e poi perché appunto non l'avevo presentata come merita. Ma oggi c'è bisogno di freschezza con questo caldo, quindi leggete bene la ricetta!




BUDINO DI YOGURT AL LIMONE E CARDAMOMO

Ingredienti:
500 ml di latte fresco intero
400 g di yogurt al limone
4 fogli di colla di pesce
25 g di zucchero
cardamomo

Preparazione:
Metti la gelatina in ammollo (usate i fogli di colla di pesce, non quella in polvere) in acqua fredda per 15 minuti. Porta a ebollizione il latte con 3-4 semi di cardamomo e lo zucchero. Strizza la gelatina e falla sciogliere nel latte. Versa il latte, filtrandolo in un colino, nello yogurt poco alla volta, mischiate continuamente per non far formare grumi.
Distribuisci nei bicchierini monoporzione o negli stampi per budino e metti in frigo per almeno quattro ore. Per servire insieme, preparare una dadolata fine di frutta, condita con zucchero e limone. Con le pesche è deliziosa.


Marco


19 commenti:

  1. Caspita!E meno male che vai di fretta ;) Sei così interessante da leggere che non oso pensare se invece scrivi con calma :)
    Ti trovo per caso, mi rispecchio pienamente (dopo 5 anni di studio matto e disperato in farmacia, so che significa) e ti leggo tutto d'un fiato!:)
    Felice d'averti trovato, ups, d'avervi!;D
    Mi aggiungo volentieri (le foto non sono proprio niente male, a mio avviso!)

    RispondiElimina
  2. No, ma ti credi bravo a cucinare per aver montato a piramide della bava di lama con le setole degli spazzolini usati sopra?!
    E tutti ti idolatrano per questo???? Dio mio se siete poveracce e infantili!
    Get a life

    RispondiElimina
    Risposte
    1. EVVAI HO UN HATER! Mi sento tanto Justin Bieber *_*

      Elimina
  3. Questa la provo PERSONALMENTE (le altre di solito le giro a MiaMadre che è decisamente meglio di me in cucina) Ma questa mi piace troppo, anche perché ho bisogno di sostentamento, per me è ancora periodo pieno d'esami!
    E Complimenti per la fine degli esami!!
    Alex V

    RispondiElimina
  4. buono buono buono! sia per sapore che concettualmente: veloce e bellino e adatto al caldo (terribile anche qui a Roma).. Bravo!!!
    E complimenti per l'ultimo esameeeeeee!!!

    RispondiElimina
  5. accipicchia marco, hai anche avuto il tempo di preparare questo dolce....sei troppo bravo. Allora oggi puoi festeggiare la fine dei tuoi esami???? congratulazioni. Ma prenditelo tutto il tempo per riposare a riordinare ci penserai domani.
    Fa caldo qui da noi a 1600 m figurati a Bologna....corri al mare se puoi.
    Questo dolce con le pesche mi attira moltissimo, ne ho uno simile in programma con latte di riso.
    un bacione carissimo

    RispondiElimina
  6. anche se sei di fretta hai avuto tempo per preparare questo bel dolce,anche qui, un caldo bestiale, a presto

    RispondiElimina
  7. Ma beneeeeeeee!!! Complimentoni, allora! :) E che buono deve essere questo budino, fresco e leggero! :)

    RispondiElimina
  8. Allora, la ricetta è interessante e pure le foto sono niente male. Tu piuttosto sei riuscito a rilassarti? Dal post sembri ancora "carico". Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per i complimenti!
      Sì dai, anche se in effetti sono ancora abbastanza carico per questo traguardo raggiunto :)

      Elimina
  9. Ciao Marco, eccomi tornata :) Su su su cerca di resistere, esami finiti, a parte il caldo direi che è ora di vacanza :) Anche qui in montagna c'è una temperatura improponibile, ma confronto a quella di Milano dove sono stata per qualche tempo è una pacchia ;) Credo che questo squisito e profumato budino possa aiutare, dev'essere una delizia!A presto ragazzi e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già, in città è tutta un'altra cosa! Un'afa che non si respira :(
      Anche giù da me, al mare, fa caldo, ma lì appunto si può andare al mare! :)

      Elimina
  10. Ma l'esame è andato bene? Perchè poi puoi dedicarti al dolce far niente e al riposo :-))))) Budino davvero interessane e fresco... anche qui il caldo è davvero pazzesco e questo sarebbe perfetto per il mio pranzo.... ciaoooo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, certo, benissimo direi :) 30 e Lode per chiudere in bellezza.
      A presto Ely :)

      Elimina
  11. Marco auguri per il tuo esame... hai detto bene, voglia di stare ai fornelli c'è ne poca poca...il tuoi fresco budino è ben gradito ;)

    RispondiElimina
  12. Laurea triennale? Tirocinio? Mmm.. Figliolo, o che tu studi?
    Complimenti per la quasi "luce in fondo al tunnel" e in bocca al lupo per tutto ;)

    Non ti piacevano le foto? Ok, io non ci capisco nulla, ma a me piacciono.. (il fattore "non ci capisco nulla" non può essere usato contro di me XD)
    E questo budino?? Fresco, mette una voglia di mangiarlo!!! Mi piace!!!
    Se fosse anche solo che per prenderlo devo aprire il frigo e sentire l'aria fredda al suo interno..
    Buon meritato relax!!!

    RispondiElimina
  13. Eccomi, sono finalmente riuscita a passare a vedere la tua ricetta con il cardamomo.....che dire wow wow ...la voglio provare, ma con l agar agar, non uso mai la colla di pesce!

    RispondiElimina
  14. ciao mi unisco ai vostri lettori...bellissimo blog!!!

    aspetto una vostra visita:

    dolcementeinventando.blogspot.it

    RispondiElimina

Facci sapere cosa ne pensi con un commento o lasciando un cucchiaio sotto la ricetta!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...