mercoledì 11 luglio 2012

La rivoluzione inglese

E' passata più di una settimana da quanto vi ho scritto l'ultima volta e quante cose avevo da raccontarvi. Gossip, gossip e caldo.
Voi ora direte: "chissà quante cose nuove saranno accadute in una settimana". Ma anche no.
O se è davvero successo qualcosa di straordinariamente eclatante me ne sarò dimenticato. 
Oggi niente gossip, perché l'ultima volta mi è arrivata una querela da Studio Aperto perché pare abbiano una sorta di monopolio sul gossip e sul dire le cazzate.

Ultimamente la mia parola chiave è “cercare”. Cerco casa, disperatamente aggiungerei, e cerco materiale per la tesi, altrettanto disperatamente. Cerco anche di non farmi assalire dall’ansia, ma quello probabilmente è inevitabile. Cercare casa ormai è diventato davvero impossibile, soprattutto se la tua aspettativa non è di vivere in una topaia che neanche i peggiori bar di Caracas.
Lascio un messaggio dopo il bip per tutti i padroni di casa a Bologna che affittano a studenti.
Siete degli approfittatori senza scrupoli e senza un cuore e io spero che casa vostra verrà prima infestata dalle blatte e poi mangiata dalle tarme. In realtà auguro a voi molto di peggio e quel bip non è un semplice segnale acustico.

Fatevi raccontare però una cosa incredibile. Proprio l’altro giorno mi arriva una telefonata mentre ero a studiare da un numero sconosciuto. Rispondo ed era la regina Elisabetta. Sì, proprio lei.
Era davvero tantissimo che non ci sentivamo e nel frattempo aveva cambiato numero perché durante il Queen’s Diamond Jubilee le è caduto il cellulare e s’è persa la scheda, poi non vi dico che casino che c’era quindi non è  riuscita a recuperarla.
Fatemi arrivare però al dunque.  
L’ho sentita un po’ disperata al telefono. E’ venuta a farsi le vacanze ai lidi di Comacchio e con ‘sto caldo poveretta non ce la fa proprio. Tra l’altro ha detto che ci sono tante di quelle zanzare che i cappellini gialli e arancioni che si era portata in valigia non se li può mettere perché si sa, giallo e arancione attirano le zanzare. Io le ho detto di comprarsi Autan, speriamo ora vada meglio.
Alla fine voleva chiedermi qualche ricetta fresca perché non riesce a collegarsi al blog con la chiavetta internet che va troppo lenta. Stavamo per chiudere e mi fa: "l'acqua bolle, vado a farmi un tè".
Ma tu sei matta!” le ho detto io, grazie poi che senti caldo.
Morale della favola: le ho rivoluzionato il tè per l’estate.
Le ho proposto questa straordinaria ricetta, che se piace alla regina, insomma deve per forza piacere anche a voi povera plebaglia. L’estate, si sa, è famosa per i frullati e il tè freddo, quante volte in inverno avete sentito dire: "non vedo l’ora che torni l’estate per farmi un bel frullato"?
Così tè freddo + frullato = frullatè. 
Vi piace questa idea che ho avuto? Davvero geniale.
Ovviamente l’idea non è stata mia ma l’ho letta su un altro blog ma la spaccerò per mia e poi Elisabetta mi ha dato i soldi per pagarmi il brevetto. 
Quindi ora direi che si chiama Frullatè™.

Dì frutta fresca sicuramente ne avete casa piena sennò andate al fruttivendolo a comprarla e prendete un tè buono, preparatene una bella brocca e fatelo raffreddare.
Non vi darò le dosi, perché quando ero al telefono con la regina lei con grammi e millilitri non ci capiva niente, allora fate voi a occhio.



FRULLATÈ

Ingredienti:
tè verde
tè nero
pesca
melone
lime
menta
ghiaccio

Preparazione:
Preparate il tè verde e il tè nero e fateli raffreddare, senza ghiaccio.
Sbucciate la frutta e tagliatela a pezzi. Nel frullatore, frullate il melone con il tè verde e la pesca con il tè nero. Versate nei bicchieri con ghiaccio, fettine di lime e menta.

Come vedete è facilissimo, gli abbinamenti sono solo quelli che ho fatto io, ma potete usare qualunque tipo di tè e il tipo di frutta che preferite.






Marco

21 commenti:

  1. Mannaggia dopo la querela di studio aperto allora dovrai anche sospendere la rubrica sui cuccioli da adottare! Peccato perchè mi piaceva tanto.
    Senti ma invece Adele ti ha più fatto sapere niente??

    RispondiElimina
  2. buono e rinfrescante, ottimo, a presto

    RispondiElimina
  3. Per uno strano scherzo dei gemelli del destino credo che i miei commenti ti stiano finendo dritti dritti nella cartella spam di blogger, perchè un attimo li vedo pubblicati e l'attimo dopo no.
    A meno che invece la polpost dopo l'uscita sull'Eli non stia tenendo il tuo sito sotto controllo e dopo aver scoperto che sono una pericolosa criminale abbia deciso di eliminarmi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, erano tutti nella casella spam e non so perché! :( ho risolto!
      Tranquilla, Eli mi lascia piede libero e poi come ho già detto ha problemi con la chiavetta della Wind, non riesce a connettersi!

      Adele pare stia bene, non ancora sappiamo se è maschio o femmina ma mi aggiorna presto.

      Elimina
  4. Mamma mia che bella idea il frullatè!! Davvero una bevanda super-rinfrescante e molto gustosa da provare subito!! Mi hai fatto morire con la telefonata delle Regina!! Un bacione!

    RispondiElimina
  5. Ma come ci pensi??? Voglio metà della tua verve nello scrivere le introduzioni e poi un bicchierone di the ghiacciato!!!!

    RispondiElimina
  6. Sei un grande!!!! scrivi delle introduzioni alle tue ricette fantastiche!! hai mai pensato di scrivere un libro??
    meno male che ci sei tu ad allietare le mie ore d'ufficio con il mio "improponibile" collega!!!
    Un abbraccio
    Zia Iaia

    RispondiElimina
  7. Hermanito, ne sai una più del Diablo!!! ;D
    (Please, chiamate un esorcistaaaa!)

    RispondiElimina
  8. It's fantastic! (con accento molto elisabettiano) :D
    Aahahahahah su Studio Aperto sto ancora ridendo e comunque tutto il post è carinissimo :) Scrivi più spesso, poi devi farci sapere se Adele aspetta un bimbo o una bimba, tienici informati! ;) Baci :)

    RispondiElimina
  9. Grande Marco, Elisabetta non può davvero resisterti. Come farebbe senza di te... certo che almeno a lei gliela potevano rifare con lo stesso numero la scheda, neanche a essere regina oramai si hanno più certi privilegi.

    RispondiElimina
  10. Scusa, mi son dimenticata, spero parteciperai tra i tanti impegni paparazzanti dell'estate, al mio contest

    http://www.labarchettadicartadizucchero.com/2012/06/io-amo-i-lamponi-il-contest.html

    RispondiElimina
  11. Un po' telepatici che dici?!=)
    Cmq interessante voglio provarla!..maaa non è che il troppo studio, unito al caldo, non provochi un pizzico di allucinazioni?:p
    Ad ogni modo in bocca al lupo...
    ps:ma in cosa ci laureiamo!?

    pps aborro i Lidi...=)
    baci baci
    j.

    RispondiElimina
  12. Ma questo Frullate'TM e' un'idea spaziale!!

    RispondiElimina
  13. Che buono!!!!! Perfetto con il caldo di questi giorni!!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  14. Ahahahah apprezzo la correttezza, se pur mascherata da scorrettezza... (immagino che preservare la fama da "uomo che non deve chiedere mai" :D)
    Comunque devo provarlo col lime e il tè verde! :P

    RispondiElimina
  15. Questa idea fa schifo. Impegnati di più o ti sbatto a pulire i cessi del mio ristorante.

    RispondiElimina
  16. Domanda da ignorante: ma perché devo far raffreddare il Thè? Non posso diluirlo direttamente in acqua non calda?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa Salvatore, MA SEI BIONDA?
      Probabilmente non sei mai stato a L'Ondhon, ma il tè se lo fai con l'acqua fredda non viene. Gli infusi si fanno con l'acqua calda, non è che l'ho deciso io, ma credo che c'entri la fisica, o la chimica. Chiedi a qualche amico che fa ingegneria.

      Elimina
    2. Chiedo scusa a Queen Elizabeth per la mia ignoranza OCEANICA.
      Saluti alla compagnia delle indie.

      Elimina
  17. una bibita dissetante e un racconto molto ma molto divertente

    RispondiElimina

Facci sapere cosa ne pensi con un commento o lasciando un cucchiaio sotto la ricetta!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...