lunedì 24 settembre 2012

Vegetariani, che passione!

Benvenuti a tutti nell'esclusiva rubrica di attualità di Una cucina per Chiama.
Come nelle migliori trasmissioni di Mara Venier in cui diamo la parola a tutti, ma proprio a tutti, cercheremo di trattare uno scottantissimo tema: i vegetariani.
Ci arrivano più di centocredici email al giorno di nostri fan che ci chiedono come devono fare quando a casa loro si autoinvita (perché nessuno ha la malsana idea di invitare spontaneamente a cena un vegetariano) il loro amico vegetariano, un po' chic e un po' snob ma soprattutto molto freak.

Mi sono documentato così su internet per entrare davvero a fondo nell'argomento e scoprire davvero cosa si nasconde dietro a questo fenomeno, manco fossimo gli autori di un talkshow di canale5 mi sono rivolto a figure autorevoli e istrioniche del calibro di Alberto Angela, Vittorio Sgarbi e Marina Ripa di Meana. Dalle mie ricerche ho anche scoperto che Gianni Morandi è vegetariano e tutti sanno le leggende sull'alimentazione di Gianni Morandi, quindi sono passato oltre.

Sono andato a finire addirittura nel bel mezzo del dibattito su Facebook tra carnivori e vegetariani ed è stato subito Jurassic Park, ho letto anche che pare che i nostri amici mangiatofu non abbiano senso dell'umorismo e mi chiedo se anche quello sia di origine animale e questo sì, è un test per dimostrarlo o meno.

Mi sono anche rivolto al sindacato delle nonne e ho scoperto che per loro vegetarianesimo vuol dire: sfida! Ovvero cercare in tutti i modi di camuffare la carne ingannando i parenti vegetariani.

Non ero ancora soddisfatto e ho chiesto alle star preferite dai miei amici twitter. La domanda era: cosa ne pensi dei vegetariani?
Lady Gaga ha risposto così.
Britney Spears mi ha detto che preferisce mangiare dolci.
Ho chiesto anche a Victoria "Posh" Beckham perché il fan club delle SpiceGirls legge il nostro blog e ha detto che lei non mangia.

Poi abbiamo anche intervistato dei vegetariani a caso ma siamo stati sfigati perché abbiamo beccato solo quelli che ci hanno detto che non capiamo niente e hanno ragione loro. Tutto sommato linguisticamente parlando è stato utile, ho capito come mai c'è la parola "ariano" in vegetariano.

Il mondo mostra tutte le sue sfaccettature su questo argomento...

Io però siccome non voglio essere tacciato di discriminare i vegetariani, voglio proprio proporvi un piatto vegetariano. Perfetto pure per voi altri dinosauri onnivori e soprattutto per accogliere l'autunno. Naturalmente non è vegano, perché non ancora ho capito cosa siano i vegani e poi non credo neanche esistano, così come gli UFO e il collo di Maurizio Costanzo.
Per concludere volevo dire anche alcune cose: 
- se avete preso sul serio il contenuto di questo post, vi oscuro RealTime
- non ho niente contro i vegetariani, ho tanti amici vegetariani (cit.)


Scherzi a parte, è ovvio che rispetto la scelta dei vegetariani e proprio a dirla tutta anche:fottesega.
Solo due cose: non me li invitate a cena e soprattutto, perché rinunciare al prosciutto crudo quando il mondo d'oggi è già pieno di cose brutte? 


Prima di lasciarmi alla mia fantasmagorica equilibrata e vegetariana ricetta, vi ricordo sono gli ultimi giorni per partecipare al contest Un panino per Chiama e se non partecipate entro nei vostri PC e vi cancello l'archivio delle ricette!



CROSTATA DI CECI ALLA ZUCCA

Ingredienti:
220gr di ceci lessi
300gr di zucca già pulita
1 carota
180ml di panna acida
parmigiano grattugiato
farina
pangrattato
olio
rosmarino
noce moscata
aglio
cipolla

Preparazione:
Fate cuocere i ceci, già lessati, in un pentolino con un filo d'olio, il rosmarino e uno spicchio d'aglio. Quando i ceci saranno molto morbidi frullateli con un frullatore o un minipimer, trasferiteli in una ciotola e aggiungete 2-3 cucchiai di farina e 1 di pangrattato. Aggiungete un cucchiaio d'olio, meglio ancora una noce di burro. Impastate fino a creare una sorta di frolla, deve essere compatta, morbida, ma non troppo appiccicosa. Fate riposare per una ventina di minuti.
Intanto tagliate la zucca e la carota a piccoli cubetti. Fateli sbollentare per qualche minuto in acqua bollente, scolate e trasferite in una padella con un filo d'olio, il rosmarino e mezza cipolla a fettine sottili. Quando sia la zucca che la carota saranno abbastanza morbide, aggiungete il sale e la noce moscata. Togliete dal fuoco e aggiungete la panna acida e 70gr di parmigiano grattugiato (o un altro formaggio grattugiato, anche tipo emmental). Riscaldate il forno a 200°. Con la frolla di ceci foderate la teglia (io ho usato due piccole teglie di alluminio da due porzioni) creando un cestino piuttosto sottile e uniforme. Mettete la teglia in forno per 5', sfornate e riempite con il ripieno e se volete create la griglia con un po' di impasto avanzato o spolverate con altro parmigiano o formaggio. Mettete in forno per circa 15'-20'. Fate raffreddare e mangiate tiepido.


Marco

23 commenti:

  1. Ahahahahahahah mi hai fatto morire :D detto da un vegetariano è un passo avanti u.u Amo le foto della Spears AHAHAHAHHAHA

    RispondiElimina
  2. Strepitosa! Voglio farla, mi piace l'abbinamento! :) Da oggi il mio blog è su FB, se vi va seguitemi :) Complimenti e un bacio :)

    RispondiElimina
  3. Ahah! 'Perchè rinunciare al prosciutto crudo quando ci sono tante cose brutte?'. Guarda, io ho profondo rispetto per tutti i 'credo', ideologici o culinari che siano..basta che il rispetto ci sia anche dall'altra parte. Nel senso: io ho tantissimi problemi alimentari, purtroppo. Certe cose se mi mancassero, pur amando alla follia gli animali quasi più delle persone, incorrerei in problemi di salute veramente seri (lo scorso anno sono entrata e uscita dall'ospedale più volte). E' vero, prediligo verdure, frutta e pesce rispetto alla carne..Ma mi ha ferito sentirmi dire una volta da un vegano che non ero altro che un 'mangiacadaveri'.. perchè se sapessero con quanto amore raccolgo persino le formiche per non schiacciarle.. Io ho stima e rispetto di tutti, assaggio tutto quello che 'posso'. Però tutti dovrebbero avere rispetto di tutti. Scusa se mi sono dilungata: questa ricetta è squisita, davvero! :) Bellissimo blog e vi seguirò volentieri! :)

    RispondiElimina
  4. Mettila così: hai dato voce al mio disagio.
    Io i vegetariani non li tollero. prima di tutto: non ne ho conosciuto ancora uno che mi abbia spiegato in maniera sensata il perché della scelta, ma poi sempre con quell'aria di superiorità come dici tu un po "chic e un po' freak".
    Tralasciando a chi la carne proprio non piace, lì si parla di gusti, di merda, ma pur sempre gusti. La maggior parte dei vegetariani lo è per scelta, un giorno si sono svegliati e hanno deciso di rendere la loro vita più complicata sostanzialmente perché non hanno un cazzo da fare.
    Esigono rispetto ed è la prima cosa che non ricambiano.
    Sì, perché il rispetto per un vegetariano è condizionare tutto e tutti in ogni situazione in cui il cibo ci va di mezzo.
    Invitare a cena un vegetariano significa che, per rispetto alla sua scelta, una persona evita di cucinare la carne per tutti.

    Ti riporto un esempio attualissimo: mia sorella questa estate è andata due settimane in vacanza studio ospitata da una famiglia inglese. Divideva la camera con una ragazza vegetariana per scelta, dal latte di soya agli hamburger vegetariani.
    La host-family volendo rispettare la scelta della ragazza vegetariana, ha cucinato per due settimane solo roba vegetariana, hanno comprato solo latte di soya e hanno nascosto tutti i tappeti in pelle di mucca comprati alla fiera di paese l'anno prima. Quando l'ho saputo sono diventato NERO.

    Adesso, non vedo l'ora di essere aggredito da ogni mangiatofu che cliccherà sul tuo blog, ma prima di lasciarvi vi ricordo due cose:
    1- CATENA ALIMENTARE nella quale l'uomo è considerato il più feroce predatore esistente in natura e no, non potete ancora vivere con la speranza che quando vi ritroverete da soli in una gabbia piena di tigri affamate loro vi risparmino perché vegetariane.
    2- Ovviamente ognuno è libero di credere e di fare quel che vuole, i vegetariani liberi di sentirsi chic a mangiare margherite, io libero di insultarvi.

    RispondiElimina
  5. Questa torta è favolosa!!!!! Vegetariani o no non ci sono dubbi....

    RispondiElimina
  6. Ahahahaha...divertentissimo il post e spettacolare la crostata! Bravissimo Marco...

    RispondiElimina
  7. Tutta la "prefazione" è geniale xD La ricetta di sicuro è ottima ma i ceci e la zucca mi mettono ansia, vado a cuocere una bistecca. <3

    RispondiElimina
  8. Oh che meraviglia, una torta salata di zucca. Vivrei di zucca io da settembre a dicembre, me la mangio in tutti i modi.
    Mi piace... l'abbinamento con i ceci non l'avevo ancora sentito, però deve essere buono un bel pò...
    bravobravo Marcolino, e lassa perde i vegetariani eheheh

    RispondiElimina
  9. buonissima, adesso io sto iniziando a fare indigestione di zucca l'adoro, brava ciao kiara

    RispondiElimina
  10. anche se non sono vegetariana posso mangiarmene un pezzetto!?!? mi piacciono molto tutte le ricette con le verdure anche se mangio carne!!! ciao ciao

    RispondiElimina
  11. Ha ecco perché oggi mi hai detto di passare da te! Questo post é simpaticissimo! Io sono onnivora, ma amo mettermi alla prova su ricette vegetariane, e a volte anche vegane! Ho la fortuna di avere amici che mi hanno aiutato a condividere il loro "credo" ma non riesco di certo a convertirmi.... Vuoi mettere un buon panino ... Con una fetta di buon salame artigianale! Non c'é tofu che tenga eh???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Artù amica mia ...ti controllo... :-)))

      Elimina
  12. io sinceramente sono onnivora, ma adoro le verdure e questa quiche è da urlo! Il colore poi...è un inno al sole e al buonumore!!
    Buona serata, ciao

    RispondiElimina
  13. io mangio di tutto ora, ma ho fatto un anno di pura macrobiotica!
    e ti dirò mi sentivo benissimo!
    ora però non rinuncio a nulla ma sempre senza esagerare, anche se in linea di max cucino sempre verdure :)
    ottima la tua torta, la copio!

    RispondiElimina
  14. Che ricetta originale e il vostro blog e molto interessante. Vi seguo con piacere. Se vi va passate da me. A presto. www.dolciarmonie.blogspot.it

    RispondiElimina
  15. complimenti per le delizie che prepari e per il tuo bel spazio...mi sono unita ai tuoi lettori,se ti va di ricambiare ti aspetto con piacere nella mia cucina:)

    RispondiElimina
  16. ...ed io che mi aspettavo un bagno di sangue....e invece ti hanno risposto tutti benissimo..bravo! anche stavolta sei salvo :DDD

    RispondiElimina
  17. Bravo Marco mi piace leggerti ancora così! Oddio ma questa possono mangiarla anche i carnivori? No perchè ora è questo il questi! Mi piace da matti zucca e ceci! Perfetta!

    RispondiElimina
  18. Ahah. Sono d'accordo con Vale- SaleQuBi sul fatto che con questo post hai prestato il fianco, meno fiduciosa sul fatto che tu sia salvo... :| Aspettati di trovare sullo zerbino la testa...
    mh, risparmiato il cavallo, sono curiosa di vedere cosa userebbero di altrettanto incisivo...
    Bel post! Peccato sia l'ultimo. (toccatina d'ordinanza) ;) :D

    RispondiElimina
  19. accipicchia che bella ricetta, la scopiazzo subito, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  20. Carissimi, vi riportiamo anche qua la risposta al vostro commento in merito al nostro contest.
    "Ciao Marco e un saluto anche a Chiara!
    Ci dispiace molto che la ricetta sia precedente alla data odierna. Se vi fa piacere, mandateci il link della ricetta: la considereremo fuori concorso, ma la inseriremo nel PDF molto volentieri.
    Un abbraccio
    Alessia & Tiziana"
    Ciao

    RispondiElimina
  21. Siete troppo divertenti!!! ..e la zucca mi piace tantissimo in questa crostata!
    Vi seguo!
    ciao,
    Roberta http://facciamocheerolacuoca.blogspot.it/

    RispondiElimina
  22. Ho letto con piacere il tuo post, sia perché la tua torta salata è davvero interessante sia perché amo (AMO) i post con una introduzione la più lunga possibile (basta guardare il mio blog che non aggiorno da mesi, per accorgersi che sono su quella linea d'onda :P ).
    Da vegetariana, apprezzo il tuo stile e la tua ironia, anche perché sono molti i veg* che rispondono al ritratto che tu fai; sono quelli che più temo, perché danno a chi non ha fatto la stessa scelta l'idea che TUTTI i veg* siano così, presunti salvatori del mondo e pronti a condannare a spada tratta chi non ha fatto la loro stessa scelta.
    Questo è sbagliato, non solo perché socialmente dannoso ma anche perché da' l'idea, altrettanto strana, che siamo tutti noi vegetariani a voler dividere la specie umana in due, i "carnivori" e i "veg*" (odio la definizione carnivori, poi, perché l'uomo è fisiologicamente e biologicamente onnivoro e se ha senso parlare di "vegetariano" è perché alle spalle c'è una scelta etica o di salute. Non credo ci siano persone che mangiano SOLO carne, oltretutto per motivi etici o di salute), a credere che il non mangiar carne e pesce sia l'unico modo per salvare il mondo, che non possano esistere persone "buone" che pure continuano a mangiare carne e pesce.
    Non siamo anzitutto "carnivori" o "veg*", siamo esseri umani con le proprie scelte e le proprie idee. E ognuno fa "del bene" nel modo in cui sceglie di farlo, nel modo in cui lo fa star meglio.

    Speculazioni a parte (so essere molto prolissa e noiosa, se voglio... :P) ti faccio i miei complimenti per la torta: spettacolare! Mi è piaciuta particolarmente la pasta frolla con i ceci, davvero geniale! Appena ne ho la possibilità ti copio :)
    Grazie per il bel post (a volte fa bene "mettersi dall'altra" parte e vedere come ci percepiscono i c.d. "altri" :P) e per la ricetta

    Buona serata

    RispondiElimina

Facci sapere cosa ne pensi con un commento o lasciando un cucchiaio sotto la ricetta!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...