mercoledì 24 luglio 2013

Una cucina per Chiama European Tour

È tempo di viaggiare!
Le vacanze sono iniziate per me ormai già da qualche giorno e spero che anche per voi stiano per arrivare, perché già vi vedo la mattina a sbraitare in scooter o sulla metro mentre andate a lavoro, tutti nervosi e accaldati che per sopportare lo stress dell’ufficio vi prendete una vagonata di caffè che vi fa solo diventare più accaldati e nervosi.
Per fortuna poi vi mettete al PC e ci siamo noi ad allietarvi e rinfrescarvi come solo Una cucina per Chiama sa fare.
Sta arrivando il momento di iniziare a preparare valigie, ripescare la bilancia che dopo il fallimento della prova costume avevamo lanciato dalla finestra perché bisogna stare attenti alle hostess Ryanair, in agguato come dei falchi al check-in, pronte a farci sganciare per il bagaglio troppo pesante tanti bei soldoni che noi avevamo già deciso di spendere in birre e caipiroska.

Domani io partirò e quindi con me il Cucina per Chiama European Tour che vedrà i fornelli di tutta Europa scaldarsi e migliaia di stand allestirsi pronti a celebrare il culto del buon cibo e il nostro blog, in pratica un Festivalbar della cucina. Scusate, sarà il caldo e ho tantino ingrandito la cosa.
Sarà che praticamente per un mese sarò in giro di qua e di là, sarà che ho il portafoglio imbottito di bigliettini da visita del nostro blog pronti a spargerli ovunque come fosse la peste nera, sarà che alla fine come ti muovi muovi, sempre di magnà si parla: facciamo finta che tutto quello che ho detto abbia un senso e sia vero.

Come vi dicevo domani parto per sei giorni con gli amici dell’Università, quelli con cui ho condiviso i primi tre anni bolognesi, quelli che ora prenderanno strade diverse e quelli che ormai sembrano gli amici di una vita. Ci accoglierà, in Puglia, un paese che si affaccia sulla Gravina dove fanno il pane più buono del mondo che Altamura devi solo imparare. Parola di Anita, la nostra amica di Laterza che ci sta già aspettando sulla porta di casa sua con una ruota di focaccia come ventaglio. Poi mi sposterò in quella terra fantastica che è la Basilicata da Marco e Salvatore, amici di twitter ormai pluri-nominati su questo blog che neanche Lady Gaga ai Grammy nei tempi d’oro. Terra fantastica nel senso che molti ne parlano ma molti altri ne dubitano, pare che ci abbiano fatto addirittura un film però che dire: anche su Hogwarts ci hanno fatto otto film ma tant’è…
Vi farò sapere, anzi, voi tenetevi aggiornati sia su twitter che su Facebook dove lascerò tante tracce del mio tour e ovviamente ci sarà Chiara a tenervi compagnia. Mi sposterò anche verso Bari a bordo di un automobile che va a riso, patate e cozze, per poi tornare a casa. Ma solo per poco, perché ormai si è fatto Agosto e il mio aereo sta per partire. Destinazione Madrid dove farò cinque giorni alla scoperta di tapas e tinto de verano che per me non bastano mai e altri cinque giorni sulla costa Blanca dove mi farò dondolare dalle onde del mare e delle bocce di sangria. Quando tornerò a casa, ci sarà mia mamma ad attendermi in aeroporto con un cartello “anche basta” e quindi vedrò di restarci per un po’.

Sarà mica che ve ne andate in vacanza e smettete di cucinare? Lo sapete che con noi non attacca e il solo pensiero non ci rende per niente contenti. Proprio per questo ho pensato ad una ricetta a cui non riuscirete a resistere per tutta la sua freschezza e bontà. Abbiamo unito la bontà del crumble cake alla freschezza e al tocco estivo delle albicocche per un dolce che non dovrebbe mancare sulle tavole della colazione, sia che siete in vacanza chissà dove, sia che tra mezz'ora avete l’autobus per l’ufficio, sia che siete in ferie ma siete rimasti a casa. Avete bisogno di un po’ di piccoli piaceri: fate colazione con calma, con una fetta di questo plumcake, un po’ di  frutta, una fetta di pane con la nostra marmellata e perché no, un bicchierone di Frullatè che sappiamo ne avete preparato a litri.

Piccola introduzione alle dosi di questa ricetta: queste dosi sono adatte per due stampi da plumcake 20x10, il mio stampo è leggermente più grande (25x12) quindi richiede ¾ dell’impasto e con il restante potete fare delle tortine o delle basi per cupcakes.


CRUMBLE CAKE ALLE ALBICOCCHE 

Ingredienti:
- per l’impasto
180gr di burro ammorbidito
270gr di farina
180gr di zucchero
2 uova
150ml di yogurt bianco
150gr di albicocche sbucciate
lievito
limone
bicarbonato
sale

- per il crumble
20gr di zucchero di canna
20gr di burro freddo
10gr di farina
30gr di farina di cocco

Preparazione:
Preparate il crumble amalgamando con le mani le farine, lo zucchero e il burro freddo tagliato a dadini fino ad ottenere un composto sbriciolato e sabbioso, tipico del crumble. Riponete in frigo.
Montate il burro morbido con lo zucchero, aggiungete le uova e la scorza di mezzo limone continuando a sbattere. Ora aggiungete la farina setacciata con un pizzico di sale, un cucchiaino di lievito e uno di bicarbonato, alternandola con lo yogurt. Quando avrete incorporato sia la farina che lo yogurt, aggiungete le albicocche tagliate a dadini mescolando con delicatezza per amalgamarle all’impasto. Imburrate gli stampi o foderateli con carta da forno, versate l’impasto, terminate con il crumble e cuocete in forno preriscaldato per 35-40’ a 170°C. Queste dosi sono adatte per due stampi da plumcake 20x10, il mio stampo è leggermente più grande (25x12) quindi richiede ¾ dell’impasto e con il restante potete fare delle tortine o delle basi per cupcakes.




Marco

14 commenti:

  1. Marco caspiterina che vacanza ti aspetta!!! un bel giro.... :-) La Puglia la conosco mooolto bene.. è splendida.. e il cibo.. non ne parliamo!!!! Io invece me ne andrò il 6 agosto.. e smetterò di cucinare per 15 giorni hihihih.. ma non vedo l'ora.. nel senso di riposarmi un pò.. e togliermi dallo stress e dal caldo di Roma!!! Buone vacanze allora :-)

    RispondiElimina
  2. Wow, complimenti! per il cake (ti cui mi segno subito la ricetta) ma anche e soprattutto per i tuoi progetti per le vacanze!!! ;)
    buon viaggio allora!!

    RispondiElimina
  3. Che bellezza! Quanti giri.. sono emozionata per te, vogliamo sapere tutto mi raccomando!! <3 Non smetterò di cucinare (se il tempo me lo permette, visto che talvolta non riesco nemmeno a pranzare) tanto non vado da nessuna parte, sigh.. un abbraccio forte forte e... mica c'è un fettino di questa bellezza alle albicocche anche per meeee??? :D Smuacck!

    RispondiElimina
  4. Che meraviglia questa torta, mi ispira una bella colazione :)
    Mi sono aggiunta ai tuoi lettori fissi, spero vorrai fare un salto anche da me!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. Anche questo mi sembra perfetto come minibomboniera home made per il royal baby, fa sempre molto british, ma c'è il problema della deperibilità. Sono certa che Elisabetta sia comunque piuttosto esperta di tecniche di mummificazione, basta guardarla, e troverà una soluzione.
    Io me ne servo una fetta fresca, però!

    RispondiElimina
  6. è un dolce veramente invitante...
    quasi quanto la bellissima esperienza che ti appresti a fare

    RispondiElimina
  7. Buon viaggio e buona vacanza che tra l'altro seguo quotidianamente sul Twitter. Però al ritorno esigo la versione alcolica del Frullatè.

    RispondiElimina
  8. Grandioso il menù estivo del Panino Giusto! Ve lo consiglio! http://www.paninogiusto.it/images/menu/menu-ita.pdf

    RispondiElimina
  9. ideale per una gran bella prima colazione

    RispondiElimina
  10. fantastiche le tue ricette e la ricetta del foodblogger :))))
    mi unisco ai tuoi follower!! sei bravissima!!

    RispondiElimina
  11. Beata te che parti!! Però ci lasci in bellezza con questa super ricetta buona e appetitosa. Io ti aspetto e intanto mi aggiungo ai tuoi lettori. Se poi quando torni ti va di passare anche da me, mi trovi qui: http://ledeliziedelmulino.blogspot.it/

    RispondiElimina
  12. Ehi Marcolino, anche basta!! ahahhah:-) Allora, eccomi qua da te a vedere il portendo di plumcake/crumble:-) Mi piace ma....con le albicocche del Valais (la mia regione) sarebbe stra-buono:-)) (autopubblicità). Marco io ho una Canon 600D usata , male, ma con costanza. Credo che sto riuscendo a domandarla. Mi do ancora un anno per arrivare ad un buon livello, altrimenti, parto. Per bari. Buon viaggio!!!

    RispondiElimina
  13. Ho appena scoperto il tuo blog e curiosato varie ricette interessanti, le foto poi sono stupende! Mi sono unita ai tuoi follower con GFC, se ti va di ricambiare ci trovi qui: www.fashionriddles.com.
    V

    RispondiElimina
  14. mi hai fatta sorridere! buon viaggio, le tue destinazioni sono invidiabili!

    RispondiElimina

Facci sapere cosa ne pensi con un commento o lasciando un cucchiaio sotto la ricetta!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...