venerdì 6 dicembre 2013

Preparativi per stare in compagnia

Prima di iniziare, devo fare un doveroso annuncio. Anche io sto partecipando ad un famosissimo (ormai tra i vari blog) contest: Aiuto Chef Cercasi, un contest che potrebbe portarmi a vincere una lezione con lo chef Oldani. Mica cotiche!
Però ho bisogno dell'aiuto di tutti i miei amici, tutti i miei fan, tutti i miei lettori, tutti i miei haterz: per vincere, o meglio per passare alla prossima selezione, c'è bisogno di voti. Basterà andare sul sito di AiutoChefCercasi, registrarsi (ci vorrà pochissimo) e poi una volta effettuato l'accesso, cliccare sulla scheda della mia ricetta e votarmi!
Votarmi e votarmi e votarmi ancora, un voto ogni giorno fino al 18 dicembre. Fate quindi un po' di esercizio, riscaldate i telecomandi, i telefonini, gli iPad e le tastiere dei PC; fate un po' di allenamento per la finale di X Factor insomma... mi raccomando fate i bravi, non votate gli ApeEscape ma votate me!

Ora passiamo a noi. Qui poco c'è mancato che non vi scrivessi dal profondo degli abissi e che l'Abruzzo diventasse la nuova Atlantide, questa regione che se non è per le catastrofi atmosferiche è sconosciuta tanto quanto la città sommersa. Infatti il mal tempo che ha colpito un po' tutta l'Italia qui si è divertito un po' di più e per giorni siamo stati pieni d'acqua nelle strade ma anche un po' everywhere.
Per fortuna, adesso c'è il sole nel cielo ma ancora il fango nelle strade.
Tra una cosa e un'altra, siamo a dicembre; si avvicina il Natale e qui non abbiamo ancora fatto i biscotti di zenzero, nonostante tutto ci facciamo chiamare food blog. Mah!
Per prepararci al Natale, io l'ho pensata un po' diversamente: siccome fuori fa freddo e io sarà che sono alla presa con la lettura di tanti libri ho voglia solo di caminetto, cene confortanti e compagnia degli amici. Perché quest'anno il natale lo vorrei passare così, a fare cene con gli amici e a mangiare il pandoro mentre cerco di non addormentarmi giocando a tombola. Intanto tornerò a Bologna tra un paio di settimane solo per rivedermi con i miei amici dell'Università, ormai sparsi per l'Italia, e inaugurare le cene natalizie. Sono anche riuscito a farmi promettere la mia brocca in cui fare il cocktail per l'aperitivo... io a fare le cose cheap proprio non ce la faccio. Non riesco neanche ad usare i piatti di plastica per una cena, si vede proprio che ho uno spirito da quarantenne!

Questa ricetta quindi l'ho pensata per una cena in compagnia, molto comfort, un po' meno chic di quelle fatte con le brocche di cristallo, ma più che altro shabby. Non avete capito? Vabbè, una cena tranquilla con gli amici. Dentro a 'sta teglia c'è solo da affondare il cucchiaio e poi quando è finita la ciccia, inzupparci il pane o versare tutto il sughetto sulle patate al forno. Chiariamo subito, non è una cosa che potete farvi stasera stessa quando siete tornati dal lavoro alle nove passate perché la metro ha fatto sciopero, l'autobus in ritardo e voi,che nell'attesa avete aperto il mio tumblr, avete una fame atroce... ci vuole un bel po' a cuocersi, ma per una cena come si deve ne vale davvero la pena.
Ovviamente se siete vegetariani potete provare la versione con il tofu ed è lo stesso buonissimAHAHAHAHAHAH!




SPEZZATINO DI VITELLO ALLA BIRRA SCURA

Ingredienti:
1kg di bocconcini di vitello
500ml di birra scura forte
1 carota
1 gambo di sedano
1 cipolla grande
1 patata (facoltativo)
brodo (facoltativo)
salsa Worcester
sale
pepe
timo
rosmarino
aglio
alloro
farina
burro
olio

Preparazione:
In un tegame capiente fate sciogliere una noce di burro e abbondante olio d'oliva, fate rosolare la carota, il sedano, la cipolla (io ho aggiunto anche la patata che con la cottura darà più consistenza alla salsa) tagliati a pezzi grossolani, un paio di spicchi d'aglio e un paio di rametti di rosmarino, timo e qualche foglia di alloro legati da uno spago in modo da poter toglierli più facilmente alla fine. Fate intenerire le verdure e mettete da parte. Nella stessa pentola, fate sciogliere un'altra noce di burro e fate rosolare i bocconcini di carne leggermente infarinati e pepate. Usate 800gr/1kg di carne per circa quattro persone, dipende da quanta fame avete e quante portate prevedete. Potete prendere o i bocconcini già tagliati e confezionati o chiedere al macellaio un pezzo intero di gamboncello, cappello di prete o sottospalla (o fare un misto). Quando la carne si sarà rosolata, aggiungete nuovamente le verdure e aggiungete la birra scura. Coprite con un coperchio, abbassate la fiamma e fate sobollire per almeno mezz'ora. Passate la mezz'ora potete controllare la situazione, aggiungete un paio di cucchiai di salsa Worcester e se necessario del brodo (vi basterà far bollire un'altra carota, del sedano e una cipolla con dell'acqua) oppure semplicemente dell'acqua, contando che dovrà cuocere ancora 30'-45'. Rimettete il coperchio e fate andare a fuoco basso. Passata di nuovo la mezz'ora, togliete il coperchio e assaggiate e solo adesso salate se necessario, oppure aggiungete altra salsa Worcester, molto saporita. Fate cuocere ancora 10'-15' senza coperchio, se c'è ancora troppo liquido alzate leggermente la fiamma. La carne dovrà risultare molto tenera e non stoppacciosa, quindi fate in modo che i liquidi non vengano mai del tutto assorbiti durante la cottura.

Marco



19 commenti:

  1. Io ai biscotti allo zenzero preferisco decisamente il tuo spezzatino alla birra scura! Non ho dubbi! :)
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  2. Io amo gli spezzatini.. e mi sa che alla birra non l'ho mai fatto! Voglio provarci quanto prima.. perchè il tuo sembra delizioso! In bocca al lupo per il concorso.. :-) baci e buon w.e.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che è una versione molto anglosassone, che io adoro! Grazie mille, per ora sta andando benone!

      Elimina
  3. Adoro questi piatti così saporiti e decisi... questo spezzatino è fantastico, davvero molto invitante!!!
    Buon fine settimana...

    RispondiElimina
  4. ops, manco io ho fatto i biscotti allo zenzero! comunque il tuo spezzatino mi sembra davvero delizioso! per me il Natale sarà fantastico, visto che me lo passerò da amici nella tua fantastica (e forse troppo martoriata, ultimamente) terra.
    Ah, visto che sicuramente ci proporrai tante ricette natalizie, vorrei invitarti ad un contest internazionale con questo tema, passa da me per scoprire i dettagli: saranno i giudici a scegliere i vincitori!
    baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fantastico allora... ho controllato sul tuo blog per il contest :)

      Elimina
  5. Mi hai fatto venire famissima!

    RispondiElimina
  6. Ommammamia che bontà che deve essere! La carne cotta con la birra scura l'ho fatta un paio di volte (simile a quella che descrivi tu) ed era buonissima! Uno di quei piatti da mangiare al calduccio mentre fuori è freddo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io a volte aggiungo anche il tocco di classe, un coperchio di sfoglia da cuocere in forno! :)

      Elimina
  7. Mi ha i fatto molto ridere. Intanto ti dico che non voto gli Ape Escape solo per fare dispetto alla Ventura! Mentre te ti vado a votare subito. E spero che il tuo sogno si materializzi. Ma come sempre ricorda che "non desiderare troppo qualcosa perché potresti averla!"
    Un forte abbraccio caro Marco.
    PAt

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io avrei altri mille motivi per non votare gli Ape Escape, ad iniziare dalla forfora! :D
      Incrociamo le dita :)

      Elimina
  8. sei sempre il solito pazzerello......:))
    mi dispiace davvero tanto tu non abbia vinto il mio give away, ma prima o poi toccherà anche a te ne sono sicura.
    Bello e soprattutto buono questo spezzatino da condividere con gli amici, anche le foto mi piacciono moltissimo.
    Ora vado a vedermi il contest di cui ci hai parlato, se non è complicato registrarsi ti voto ogni giorno.
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh Sabi, non si cambia mai :) sono sempre il solito :)
      Grazie mille per i complimenti, le tue visite mi fanno sempre tanto piacere

      Elimina
  9. So irish!!!! E' stata la mia cena principe per 15 giorni, in Irlanda: spezzatino con la guinness, torta alla guinness e una pinta di guinness... E visto che il grigiore di questi giorni ricorda molto le Cliffs of Moher sotto la pioggia, non vedo perché non concludere le mie giornate allo stesso modo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, è proprio quello che intendevo. Io non ho usato proprio la Guinness, ma sarebbe perfetta ugualmente :)

      Elimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. un gran bello spezzatino una bella ricetta

    RispondiElimina

Facci sapere cosa ne pensi con un commento o lasciando un cucchiaio sotto la ricetta!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...