lunedì 24 febbraio 2014

Vincitori e vinti

Ci siamo lasciati con il Festival della canzone italiana alle porte e ci ritroviamo quando ormai è tutto finito e perfino Maria Venier ha finito di chiedere a tutti i cantanti che emozione si prova a cantare sul palco dell'Ariston.
In queste cinque serate ci siamo divertiti come a fare la fila alle poste i primi del mesi quando ci sono le pensioni da ritirare. Quest'anno Fazio ci ha giocato un brutto scherzo e ha deciso di fare un po' i comodi suoi, chiamando gli ospiti che più gradiva togliendosi qualche sfizio... d'altronde come dargli torto, anche io se dovessi condurre Sanremo avrei Rihanna come valletta e farei cantare Carlo Cracco tra i big.

Torniamo a parlare dei cantanti a canzoni fatte, ovviamente mi soffermerò a parlare solamente dei cantanti che hanno dichiarato di leggere Una cucina per Chiama perché non sono un critico musicale e faccio favoritismi. Sanremo fatto di scoperte, come i Perturbazione, e di conferme, come Renzo Rubino che si è classificato terzo ma il suo CD è già la colonna sonora in cucina per Chiama; che poi vista la stazza anche a lui piace mangiare le nostre torte. Abbiamo ascoltato due canzoni bellissime di Giusy Ferreri che a mio parere doveva salire sul podio ma cara Giusy, che t'importa non aver vinto Sanremo quando all'Esselunga puoi vincere le teglie da forno Emile Henry? Breve accenno a Noemi che, nonostante anche lei ci chieda sempre consigli sulle ricette, non mi ha convinto in pieno e tutto sommato il quinto posto lo trovo un giusto compromesso.
Arriviamo poi alla vincitrice, Arisa troppo TOP che finalmente si è presa la rivincita per il secondo posto di due anni fa con una canzone che tutti i ragazzi dovrebbero studiare nelle scuole al posto delle poesie del Petrarca: La Notte.

Quindi tutti contenti e felici, diciamo arrivederci al prossimo anno al Festival e ci prepariamo ai nostri piani per il futuro: la partenza in Germania ormai, nonostante sia stata posticipata di qualche settimana, si sta avvicinando. Prima di partire potrebbero però esserci altri regali ma soprattutto dobbiamo decretare un altro vincitore, anche più importante di quello di Sanremo, tant'è che Barbara d'Urso ci ha già chiesto se può ospitarlo a Pomeriggio5. Parlo ovviamente del vincitore del primo incredibile giveaway di Una cucina per Chiama; è già stato estratto e per creare ancora un po' di suspance verrà proclamato alla fine del post. Ne approfitto per ringraziare tutti quelli che hanno partecipato e hanno pubblicizzato l'evento, grazie e continuate a seguirci che i regali non finiscono qui!

Estratto il vincitore mi sono affrettato a stappare due birrette per festeggiare, ma mi sono accorto che il vincitore era troppo lontano per brindare e ho dovuto usare la birra in qualche modo. Che ne dite di preparare un pollo per la cena? Il pollo alla birra è una ricetta che adoro e che ho scoperto da non molto. Intanto è facilissimo da fare quindi davvero chiunque di voi può farlo, chiunque! È molto economico e relativamente veloce, dato che oltre a mettere un coperchio sul tegame non dovrete fare altro. Per ultimo ma non ultimo, viene davvero buonissimo, il pollo creerà una crosticina appiccicosa e saporita da sporcarcisi tutti e un olietto eccezionale in cui inzuppare il pane. Inoltre cambiando birra avrete ogni volta un gusto diverso, quindi potete sbizzarrirvi, ma anche una semplicissima birra bionda andrà bene. Io non vi consiglio birre troppo forti o amare, altrimenti la carne delicata del pollo ne risentirà, ma potete anche osare con una birra scura dal gusto affumicato, insomma, a voi la scelta!


Marco


POLLO ALLA BIRRA

Ingredienti (per 4 persone):
1/1,5 kg di pollo a pezzi
750ml di birra (bionda o Weiss)
rosmarino
aglio
sale grosso

Preparazione:
In un tegame (o padella) largo e dai bordi alti disponete i pezzi di pollo (sovraccosce, cosce, fusi, alette) con la pelle e appena un filo d'olio. Se la pelle è troppa potete toglierne una parte ma non toglietela completamente, altrimenti rimarrà troppo secco. Insaporite con 3 spicchi d'aglio e abbondante rosmarino fresco. Accendete il fuoco alto e date appena una scottata al pollo, se volete potete infarinare leggermente la carne. Dopo qualche minuto aggiungete la birra, in modo che il pollo sia coperto per 3/4. Ora il gioco è fatto, non appena la birra si sarà scaldata e inizierà a sobbollire, mettete il coperchio (meglio se di quelli bombati che permettono una migliore circolazione del vapore) e abbassate la fiamma quasi al minimo. Ora dovete solamente aspettare un'ora circa, finché la birra non si sia quasi del tutto ritirata e si sarà creato un bel sughetto, la carne dovrebbe essere molto tenera. Potrete togliere il coperchio, salare appena e far finire di rosolare la carne.




Come promesso, vince il giveaway il secondo commento, ovvero quello di Filo!
Congratulazioni, puoi dire a tutti i tuoi amici che in cucina hai la benedizione di unacucinaperchiama.com! Presto arriverà a casa il nostro regalo con una maglietta e la nostra foto autografata!

24 commenti:

  1. Eeheheh Marco... quest'anno Sanremo m'ha messo tanta tristezza.. canzoni mosce.. ma son contenta epr Arisa.. è vero.. due anni fa avrebbe dovuto vincerlo lei!!!! ma anche questa che ha vinto.. non mi dispiace per nulla.. anche se ha un testo un pò banale..e va bè.. Per la conduzione.. sorvoliamo che meglio.... per le scelte degli ospiti? anche... Parliamod el tuo pollo che è meglio.. Mi piace.. ho spesso cotto la carne alla birra.. ma mi sa che le cosce di pollo mai!!!! Buona giornata e preparativi perla partenza.. :-D
    ps: complimenti anche al vincitore del giveway

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora devi proprio assaggiare le coscette di pollo con la birra! una squisitezza! grazie per tutto!

      Elimina
  2. Buongiorno Marco!

    Abbiamo visto che hai tantissime deliziose ricette nel blog! Vogliamo presentarti il sito Ricercadiricette.it, dove gli utenti possono cercare tra oltre 230000 ricette che appartengono a siti web e blog in italiano. Abbiamo anche creato il Top blogs di ricette, dove puoi trovare tutti i blog che ci sono già aggiunti. Puoi anche aggiungere il tuo blog all’elenco! Noi indicizziamo le tue ricette e gli utenti le potranno trovare usando il nostro motore di ricerca. E tutto su Ricercadiricette.it è gratuito!

    Ricercadiricette.it ha diversi siti fratelli in Svezia, Spagna, Francia, Stati Uniti e in tanti altri paesi. Vuoi diventare un membro di questa grande famiglia?

    Restiamo a tua disposizione!
    Andreu
    Ricercadiricette.it

    RispondiElimina
  3. vabbè che dire, volevo ringraziare tutti i miei fans che mi hanno sempre sostenuto fin qui, volevo ringraziare mio padre e mia madre che mi hanno pagato l'internet fin dai miei 15 anni, e poi ancora un grazie di cuore a chi ha creduto nelle mie possibilità ma soprattutto un sincero ringraziamento a una Cucina per Chiama che non è semplicemente un foodblog... è un luminoso faro di speranza per... non lo so... diciamo un ragazzino che cresce nella periferia di Milano e fa finta di andare a calcio mentre invece legge il blog sotto le coperte di notte con una torcia!
    grazie a tutti!!! sono felicissimo come Arisa quando ha vinto Sanremo! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo sei proprio meritato, non vediamo l'ora riceverai il regalo e lancerai macarons di cioccolato dalla terrazza del Duomo

      Elimina
  4. Grazie per avermi fatto fare due risate su un Sanremo moscio di cui ho visto poco e quel poco non mi è piaciuto, di cui ho letto molto ma solo male e del quale ho pensato di tutto tranne che facesse ridere! ;)
    E che dire di questo delizioso polletto? Squisito ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti quand'è che chiamano me a condurre Sanremo?

      Elimina
  5. Marco ciaooooooooooooo, devo dire che il tuo post mi ha divertito e Sanremo invece mi ha intristito, non fa più per me o meglio forse non è più il suo tempo. Che bel pollo, mi piace l'uso della birra proverò! Un bacione

    RispondiElimina
  6. Ciao Marco, ho seguito le tue tracce lasciate da Patty Andante con gusto, mi ha talmente divertito il tuo commento che ho deciso chi ci fosse dietro e...eccomi qui, a casa tua.
    Trovo ironia e simpatia ad accogliermi e, quasi quasi , mi fermo per un pò.

    Alla prossima ;)

    Loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per aver iniziato a seguirci :)

      Elimina
  7. Ciao Marco ma che bellino questo blog!!!! Mi è piaciuto molto anche questo post...ironico e simpatico!! :-) ottima anche la ricetta..sai che nn l'hai fatto il pollo alla birra? Devo rimediare al più presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contento tu ci abbia scoperti :) è un piacere per noi e spero lo sia per te!
      Facci sapere quando proverai la ricetta

      Elimina
  8. Io Sanremo non l'ho visto! E' da anni ormai che mi sono arresa! Non ce la posso fare! :)
    Tu invece sei sempre simpatico e divertente e il tuo polletto alla birra da acquolina! ;)
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai alla fine non è così male! :)
      Grazie mille

      Elimina
  9. Con il tuo post vado malissimo: ho visto solo l'ultima puntata e a "pizzichi e bocconi"...addormentandomi prima della fine...un disastro completo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non preoccuparti, l'importante che vai d'accordo col pollo :)

      Elimina
  10. L'unica cosa bella di Sanremo era il tizio con la maschera di Venom (The Bloody Beatroots) che suonava con la stessa carica che se si fosse trovato a un concerto rock mentre alle sue spalle suonava... Gualazzi :)
    Ma Sanremo è bello anche per queste improbabili unioni e per le immancabili accuse di plagio alle canzoni vincitrici :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se parli di improbabili unioni non dimentichiamo Gigi D'Alessio e Loredana Bertè!

      Elimina
  11. Buongiorno MArco, io amo il pollo e lo mangerei volentieri tutti i giorni. Mi hai dato una bellissima alternativa di come cucinarlo. Bellissime anche le foto. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Beh non ti resta che provarlo :) vedrai ti piacerà

      Elimina
  12. Sanremo l'ho by-passato di sana pianta, quest'anno come da alcuni anni a questa parte. Non by-passo per nulla invece questi gustosi cosciotti di pollo, adoro cucinare con la birra :)
    Buona settimana

    RispondiElimina

Facci sapere cosa ne pensi con un commento o lasciando un cucchiaio sotto la ricetta!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...