martedì 11 marzo 2014

Mood di metà stagione

Potremmo commentare l'arrivo del nuovo programma di Benedetta Parodi, potremmo commentare Alessandro Borghese giudice di Junior Masterchef, o potremmo commentare il vincitore della terza edizione di Masterchef. Ecco, forse è meglio limitarsi a quest'ultimo punto per non vedersi arrivare delle denunce.
La vittoria di Federico è stata accompagnata da tantissime polemiche perché lui pare fosse già partner di Barilla, sponsor del programma. Polemiche a parte, io sono molto contento della vittoria, antipatico come pochi, presuntuoso quanto Almo, Federico mi ha convinto da subito per la creatività dei suoi piatti. L'ho sempre trovato molto moderno e innovativo e seppur la finale sia stata ad altissimo livello, sono contento abbia vinto. Come dicevo, la simpatia quest'anno non apparteneva a (quasi) nessuno dei concorrenti e d'altronde la competizione a Masterchef Italia, per motivi a me ignoti, è più strategica di una partita a Risiko. Mi piacerebbe vedere concorrenti che abbiano più passione per la cucina che ostilità per gli altri aspiranti chef, ma tant'è.
Di Federico vorrei avere anche metà dell'inventiva, forse mi aiuterebbe anche a scrivere un post più interessante. Sarà che passo troppo tempo in caso senza uscire, ho perso l'ispirazione, un po' come quando i cantanti non sanno cosa fare e pubblicano una raccolta di loro canzoni in versione swing.

Sarà forse il tempo che qui è grigio e leggo invece che tipo a Milano è primavera. Credetemi, con questo tempo non riesco a capire come devo comportarmi.
Dobbiamo già iniziare con i frozen di fragola o andiamo avanti con la polenta taragna? Da me un giorno c'è il sole e esci fuori a raccoglier margherite, il giorno dopo tempo grigio e umido che forse va bene per prendere le lumache. Non ci sono più le mezze stagioni!

Visto che non ci sono le mezze stagioni, la mia ricetta si adatta un po' a questo mood. Un abbinamento che ho visto per la prima volta su una rivista di Jamie Oliver e devo dire mi ha subito convinto, assaggiandolo ancora di più. Si tratta di una ricetta davvero molto semplice, con pochissimi ingredienti, davvero facilissima. Il tocco ancora invernale dei broccoli e quello più fresco ed estivo del basilico, ma ricco, trattandosi di pesto. Non un semplice pesto: ho usato il pesto Fratelli Carli che ho trovato nel fantastico box che ho ricevuto come premio per il contest Aiuto Chef Cercasi. Già, la nostra ricetta si è classificata tra le prime 20 e quindi ne approfitto per ringraziarvi, oltre che sulla pagina Facebook, anche qui per tutti i voti ricevuti.
Già che ci sono vi ricordo della nostra pagina Facebook, dove potrete seguire tutti i nostri aggiornamento, ma anche ricette veloci e semplici che pubblicheremo, quindi mi raccomando cliccate 'Mi piace' e consigliatela a tutti i vostri amici.


Marco
FETTUCCINE CON BROCCOLI E PESTO F.LLI CARLI

Ingredienti (per 2 persone):
180gr di Fettuccelle De Cecco (o fettuccine)
1 broccolo (da 500gr circa)
50gr di pesto Fratelli Carli
aglio
olio d'oliva Fratelli Carli

Preparazione:
Pulite il broccolo, separatelo in cimette e pelate le parti più tenere del gambo tagliandole a cubetti. Lessate in abbondante acqua salata finché i broccoli non saranno teneri ma ancora compatti. Scolate senza buttare l'acqua e fate cuocere la pasta nella stessa acqua. Io ho usato, come sempre pasta De Cecco, formato Fettuccelle. Sono praticamente molto simili alle classiche fettuccine ma senz'uovo, quindi più leggere. Se non trovate questo formato, potete usare delle fettuccine, ma anche dei semplici spaghetti o perché no, della pasta corta.
Fate dorare uno spicchio d'aglio con poco d'olio in una padella dai bordi alti e fate riscucinare il broccolo, condendo con sale e se preferite altri sapori, ma io preferisco lasciarlo neutro. Scolate la pasta leggermente al dente direttamente nella padella con il broccolo conservando un abbondante bicchiere di acqua di cottura. Alzate la fiamma e fate assorbire, continuando a girare l'acqua alla pasta e ai broccoli che si legheranno perfettamente. Lasciate la pasta umida e aggiungete il pesto a fuoco spento. Amalgamate e servite. Il pesto Carli è davvero ottimo, e sono rimasto sorpreso, visto che non mi fido molto del pesto pronto in barattolo. Questo invece ha tutto l'aroma del basilico e di un olio di alta qualità, oltre che il sapore del parmigiano.



12 commenti:

  1. Guardo Marco, a me tra i due piaceva più Almo perchè realizzava piatti più alla portata di tutti mentri quelli di Federico erano spesso esercizi di stile ma poi nella sostanza c'era davvero poco da mangiare:D!!
    Comunque io adesso aspetto la Parodi e chissà cosa ne verrà fuori questa volta!!!
    Anche qui a Napoli il tempo è pazzo come Marzo..ieri sembrava estate oggi grigio e piovoso..insomma da buona metereopatica il mio umore è ko ma credo prorio che se trovassi questo delizioso piatto a pranzo sarei decisamente felicissima!!!!
    Un bacione,Imma

    RispondiElimina
  2. Io non ho seguito questa edizione di Masterchef in TV, mi sono limitata a curiosare tra le infuocate social/polemiche, quindi passo.Per quanto riguarda le mezze stagioni anche qui a Trento non ci sono più, ora capisco ciò che intendevano gli anziani del paese quando sfoderavano la massima "Ah, no ghè pù le meze stagion!", ad ogni modo io continuo a preferire la polenta al gelato!Anzi, se posso, oggi scelgo questo goloso primo piatto, a broccoli & co non riesco a resistere e l'olio Carli mi accompagna fin da bambina <3 ciaooo

    RispondiElimina
  3. Anche io preferivo Almo, o meglio mi piacevano di più i piatti che proponeva, ecco...
    però sai che non vedo l'ora di gustarmi la versione Junior del programma, insieme a mia figlia?! Già vediamo quelle straniere su Sky e ci piacciono da matti...
    Vabbè, ci piace anche un sacco la tua pasta, tant'è che mi sa che la faccio una di queste sere...gli ingredienti ce li ho tutti! Ciauuuu

    RispondiElimina
  4. io tifavo dalla primissima puntata per federico, quindi son ben contenta della sua vittoria.
    ora attendo gli chef junior, e ancora di più Cracco nei panni di Gordon alla guida dell'edizione italica di Hell's Kitchen!

    RispondiElimina
  5. Hai ragione, quest anno l'ostilità sembra davvero avere prevalso sulla passione per la cucina a Masterchef. Ora aspetto anche io la versione Junior...secondo me, alla fine, si sono divertiti molto di più con i bambini, soprattutto i giudici! ;)
    Bella questa pasta, mi piace qiesto abbinamento pesto e broccoli!!

    RispondiElimina
  6. Non ho seguito Masterchef, perché non ho la pay TV, rinvio qualsiasi valutazione alla differita sulle emittenti proletarie... invece il pesto lo provo subito, visto che la stagione dei broccoli è agli sgoccioli e tra un po' si comincerà a parlare di asparagi, cicorie campestri e altri ortaggi che esistono solo nei blog di cucina!

    RispondiElimina
  7. Io mi limito a commentare la tua ricettina: de-li-zio-sa! Bellissime anche le foto :-) Buon pomeriggio :-)

    RispondiElimina
  8. Io non l'ho mai guardato quindi non saprei commentare :-) Qui a Lecco (siamo vicini a Milano) è primavera e sembra che continui ancora per qualche giorno speriamo :-). Un piatto gustosissimo e veloce mi piace! Un bacione!

    RispondiElimina
  9. Queste fettuccine secondo me sono perfette per questa stagione un po' matta! Buonissime! :)

    RispondiElimina
  10. This looks absolutely delicious! Thanks for sharing :-)

    Greetings from Munich
    Julia

    RispondiElimina

Facci sapere cosa ne pensi con un commento o lasciando un cucchiaio sotto la ricetta!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...